Segnalazioni
CITY MUSEUMS GLOBAL MAPPING PROJECT
2022

Il Museo diffuso della Resistenza partecipa al progetto City Museums Global Mapping Project promosso dal CAMOC (il Comitato Internazionale dell’ICOM per i Musei e le Collezioni di Città) in collaborazione con la NTUE (National Taipei University of Education), il COMCOL (International Committee for Collecting) e l’ASPAC (Asia-Pacific Alliance) con l’obiettivo di ottenere un quadro completo e aggiornato dell’evoluzione dei musei di città in tutto il mondo.


Un’ondata di cambiamento ha investito i musei di città all’inizio di questo secolo; molti hanno cominciando a ripensare la propria missione, modelli e pratiche di lavoro, diventando  istituzioni vivaci, sempre più impegnate attive nei loro contesti urbani e in relazione alle questioni contemporanee che li interessano. Vogliamo conoscere e sapere di più dei diversi tipi di musei di città nelle diverse parti del globo: dove sono, cosa fanno e come lo fanno. Ci interessa scoprire la diversità dei musei di città di oggi per dimostrare il loro ruolo cruciale nel contesto socio-culturale delle città contemporanee. Che cosa è un museo di città oggi? Quanti musei di città ci sono nel modo? Quando sono stati creati? Quali sono i loro approcci e i loro strumenti?

Noi abbiamo risposto. Invitiamo tutti i musei italiani che riconoscono se stessi come musei urbani a compilare il questionario.

CAMOC condividerà i risultati dello studio con tutta la comunità scientifica e museale attraverso un sito web dedicato al progetto e una pubblicazione che sarà inviata come ringraziamento per la partecipazione.