Comunicazioni
SOLIDARIETÀ A LILIANA SEGRE


Il Museo diffuso della Resistenza condivide e diffonde il comunicato ANED.

"FUORI DALLE ISTITUZIONI DELLA REPUBBLICA GLI ODIATORI E I FASCISTI

Interrogato da alcuni giornalisti in merito Al volgare riferimento fatto dal capogruppo leghista di Lissone contro Liliana Segre, il presidente dell’ANED Dario Venegoni ha detto che "rivolgersi a una ex deportata chiamandola con il numero con il quale i nazisti a Birkenau avevano sostituito il suo nome è un atto di violenza intollerabile. Un uomo capace di tanta volgare acrimonia contro una testimone dei Lager nazisti di 91 anni non è degno di sedere nelle istituzioni repubblicane.
Ex deputato, capogruppo leghista, costui non è un parvenu della politica. Se non si dimette da solo, che lo cacci il suo partito.
È il minimo che chiediamo, nel momento in cui esprimiamo a Liliana, ancora una volta presa di mira dagli odiatori e dai fascisti, tutta la nostra affettuosa solidarietà, la nostra vicinanza e la nostra ammirazione."