Incontro
LA SCELTA E LA CASA
Vie della memoria. Formarsi attraverso i luoghi. Gattatico, 25-26 ottobre 2019

Quelli che ora chiamiamo luoghi di memoria sono spesso nati come luoghi di pellegrinaggio laico, mostre permanenti o musei, solidificando in sé le tracce degli eventi di cui sono stati teatro. Nel corso dei decenni, le forme di memoria depositate e rappresentate in questi luoghi si sono trasformate, interpretando di volta in volta le esigenze del presente. I luoghi di memoria, infatti, partendo ognuno dalla propria peculiare vicenda storica, si configurano anche come presidi attivi nel proprio tempo.

Questa scuola di formazione, coordinata da Casa Cervi, Fondazione ex Campo Fossoli, Fondazione Villa Emma, in collaborazione con il Museo della Repubblica di Montefiorino e l’Istituto Storico di Forlì-Cesena, nasce nell'ottica di restituire complessità ai temi che i luoghi di memoria vivono e rappresentano. Per la sua prima edizione si è scelto di declinare come temi portanti la scelta e la casa, tra passato e presente, ricorrenze e discontinuità.

La difficile scelta di fronte agli eventi della Storia, anteponendo di necessità l’etica alla legalità. L’antifascismo come scelta di una possibilità di pensiero. La relazione con l’altro - straniero e in fuga - come scelta di confronto e costruzione di fiducia. La casa come luogo di accoglienza, di lavoro e pensiero. Ma anche la casa come luogo di deposito, costruzione e sedimentazione delle memorie.

La scuola si propone di analizzare le forme di accoglienza e visitazione dei luoghi, le possibilità dell’offerta formativa e didattica, riflettendo anche sulle dinamiche passato/presente e sulle prospettive di ricerca e le pratiche educative che ne possono scaturire.

La scuola si rivolge a insegnanti, operatori dei Luoghi della memoria e degli Istituti storici della Resistenza e dell’età contemporanea (rete INSMLI), amministratori degli enti territoriali, ricercatori, operatori culturali freelance.

 

Programma
Venerdì 25 ottobre 2019
14.30
Registrazione partecipanti
15.00-17.00
La questione della scelta tra storia e presente
Mirco Carrattieri (Museo di Montefiorino) coordina la conversazione tra Maurizio Veglio (Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione)
e Marco Revelli (Fondazione Nuto Revelli)
La casa come luogo della scelta dell’accoglienza o, al contrario, della discriminazione
Mirco Zanoni (Casa Cervi) coordina la conversazione tra Hans-Christian Jasch (Haus der Wannsee Konferenz) e Antonella Tarpino (Comitato Memoranda. Luoghi quotidiani per ricordare)

Pausa caffè

17.30 Memoria ed etica civile. Lectio magistralis di Maurizio Viroli (Università del Texas ad Austin / Università della Svizzera Italiana)

Cena presso Casa Cervi

Sabato 26 ottobre 2019
9.30-13.00
Laboratori e tavoli di discussione

Andare sui luoghi: forme di accoglienza e fruizione

Paola Boccalatte (Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà di Torino) e Mirco Carrattieri (Museo di Montefiorino)

Le tracce del luogo: stratificazioni e cristallizzazioni

Agnès Sajaloli (Mémorial du camp de Rivesaltes) e Marzia Luppi (Fondazione Fossoli)

I meccanismi della violenza e della solidarietà tra passato e presente

Elena Monicelli (Scuola di Pace di Monte Sole) e Fausto Ciuffi (Fondazione Villa Emma)

I luoghi e gli sguardi dei perpetratori: quali possibilità educative per la Täter-Forschung, la ricerca sui perpetratori? 

Hans-Christian Jasch (Haus der Wannsee Konferenz) ed Elena Pirazzoli (Fondazione Villa Emma / Università di Colonia)

Pausa pranzo presso Casa Cervi
14.00-17.00 Attività di restituzione