Festa della Liberazione
FESTA DELLA LIBERAZIONE 2018 - SPETTACOLO TEATRALE PLATINO
Sabato 21 aprile, ore 18 - Sala '900, Palazzo San Daniele, via del Carmine 14

Il 12 settembre 1944, 23 uomini furono prelevati dal Lager di Bolzano e uccisi uno alla volta con un colpo alla nuca. La loro morte è dipendente dalla scelta di campo che essi compirono dopo l’8 settembre 1943. Un'attrice e un attore si muovono all’interno di una scena che, attraverso successive e continue trasformazioni, rappresenta simbolicamente i luoghi dove i 23 uomini trascorsero le loro ultime vicende, fra le quali un lungo tragitto nel Mar Adriatico a bordo del sommergibile Platino.

Una lunga ricerca, condotta dalla Dottoressa Carla Giacomozzi dell‘Archivio Storico della Città di Bolzano, ha portato alla luce questo drammatico episodio tenuto quasi completamente nascosto e a margine delle vicende storiche della seconda guerra mondiale. Il punto di partenza di tale ricerca è rappresentato da una lapide nel cimitero militare di San Giacomo (BZ) che ricorda i nomi dei 23, alcuni dei quali resi con grafia sbagliata. Si trattava di uomini che, nella totale clandestinità, dovevano dare vita alla parte più avanzata ed originaria della Resistenza nel Nord Italia e che, catturati in momenti separati, incontrarono la morte in quello che viene definito come “L‘eccidio di Bolzano”.

Il lavoro vedrà in scena Jacopo Cavallaro, Sabrina Fraternali e Dario Spadon, con scene e progetto luci di Graziano Venturuzzo.

A cura del Museo in collaborazione con la Cooperativa Teatrale Prometeo - Bolzano