Conferenza
INFANZIA NEGATA
ottobre-dicembre 2017

MOSTRE
con il Patrocinio di UNICEF Italia  



OPPOSTI NON COMPLEMENTARI 
bambini tra passerelle di bellezza e campi profughi

dal 20 ottobre al 3 dicembre 2017 
Polo del ‘900 - Palazzo San Celso - Corso Valdocco 4/a

Inaugurazione 19 ottobre, ore 18.00
Polo del '900, Sala Conferenze (Corso Valdocco 4/a)

Curata da Andrea Balzola.

Uno sguardo iper-sensibile e diverso su bambini che vivono due condizioni estreme e opposte: i bambini confezionati dai genitori come bambolotti per le passerelle dei concorsi di bellezza made in Usa, e i bambini che hanno perso tutto tranne la vita, in fuga dalla feroce guerra siriana e accampati provvisoriamente nei campi profughi libanesi. I due autori degli scatti di “Opposti non complementari” si sono soffermati su bambini prigionieri degli adulti e delle loro follie.
Curatore e fotografi dialogheranno con il giornalista Toni Capuozzo
Saranno inoltre presenti Consiglio Regionale, Comune di Torre Pellice, Fondazione Polo del '900, UNICEF, Diaconia Valdese - Corridoi umanitari.

Prodotta dal Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà. 

Ingresso libero.
Orari: tutti i giorni 10.00-18.00; giovedì 14.00-22.00; lunedì chiuso.
Info: www.museodiffusotorino.it; tel. 011 01120780
 
 
INFANZIA RUBATA. UN SECOLO DI LAVORO MINORILE,
DA LEWIS W. HINE AI GIORNI NOSTRI 


dal 20 novembre al 15 dicembre 2017
Polo del ‘900 - Palazzo San Daniele - Via del Carmine 14

Inaugurazione 18 novembre, ore 17.30
Polo del ‘900, Sala '900 (Via Del Carmine 14)

La mostra mette a confronto le fotografie di Lewis Hine che ritraggono scene di lavoro e sfruttamento minorile, scattate all'inizio del Novecento a Ellis Island, con immagini fotografate nella realtà contemporanea, aventi come tema analoghe situazioni di degrado in diverse parti del mondo. Il percorso visivo è accompagnato da focus testuali che restituiscono la dimensione di un fenomeno sommerso e sconosciuto ai più e dalla proiezione di un filmato realizzato dall'Organizzazione Internazionale del Lavoro.

A cura dell’Istituto per la Memoria e la Cultura del Lavoro, dell'Impresa e dei Diritti Sociali.

Ingresso libero.
Orari: tutti i giorni 10.00-19.00.
Info: www.fondazioneveranocentini.it; tel.  011 6983173.
INCONTRI

Polo del ‘900, Sala didattica, Via del Carmine 14
27 OTTOBRE ore 18.00
 
LA POVERTÀ MINORILE:
DISEGUAGLIANZE SOCIALI E GENERAZIONALI

Secondo i dati pubblicati da Istat lo scorso luglio sono saliti a 1 milione e 292 mila i bambini che vivono in condizione di povertà assoluta, pari a 1 minore su 8. Sono 161.000 in più (+14%) rispetto all’anno precedente. E’ aumentata anche l’incidenza del numero dei minori in povertà assoluta sul totale della popolazione che versa in stato di indigenza, passando dal 10,9% del 2015 al 12,5% del 2016. Anche le famiglie con figli minori in povertà assoluta sono quadruplicate, dal 2007 al 2016 si è passati dal 2,4% al 9,9%. Il peggioramento della situazione economica colpisce in maniera più estesa anche i minori che sono in povertà relativa: sono 2 milioni e 297 mila nel 2016 e rappresentano il 22,3% della popolazione in questa condizione (nel 2015 erano il 20,2%).
La povertà delle bambine e dei bambini è una vera emergenza e come tale va affrontata, con interventi strutturali che consentano di invertire una tendenza preoccupante che colpisce in modo diseguale le diverse generazioni.
Introduce e modera On. Prof. Andrea Giorgis, deputato e ordinario di Diritto Costituzionale
Intervengono:
Chiara Agostini, Ricercatrice Secondo Welfare
Daniela Del Boca, Direttore della Research Unit CHILD - Real Collegio Carlo Alberto
Fosca Nomis, Responsabile relazioni istituzionali di Save the Children
Marzia Sica, Coordinatrice Nuove Generazioni e Programma Zerosei di Compagnia di San Paolo

A cura della Fondazione Istituto piemontese A. Gramsci.
 

 

7 NOVEMBRE, ore 17.30
Polo del ‘900, Sala Conferenze, Corso Valdocco 4/a
 
Presentazione del volume 
L’INFANZIA NELLE GUERRE DEL NOVECENTO

Il protagonismo dell’infanzia nelle guerre del Novecento, in quanto soggetto mobilitato e mobilitante, costituisce una delle più significative novità del secolo. Benché rimangano le vittime principali, i bambini diventano al contempo veri e propri attori dei conflitti armati.
Bruno Maida racconta quelle vicende, con particolare attenzione alla legislazione internazionale per la protezione dei bambini nelle guerre; ai temi del trauma e la resilienza; ai linguaggi utilizzati dai bambini per raccontare quelle esperienze, dalle parole ai giochi ai disegni.
Ne parlano con l’autore Bruno Maida, ricercatore di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino:
Domenico Quirico, giornalista de "La Stampa".
Daniele Scaglione, scrittore, già presidente di Amnesty International.
A cura del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà.
 

 
20 NOVEMBRE
GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELL’INFANZ
IA

ore 18.00 - Polo del ‘900, Sala Conferenze, Corso Valdocco 4/a
 
“IL ROVESCIO DEI DIRITTI DEI BAMBINI”
Con il patrocino dell’UNICEF Italia

Saluti:
Fondazione Polo del ‘900
Maria Costanza Trapanelli, Presidente Comitato Provinciale di Torino per l’UNICEF
 
Andrea Balzola curatore della mostra, autore multimediale, docente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino
Jean-Claude Chincheré, fotografo di Opposti non complementari
Barbara Baiocchi, fotografa di Opposti non complementari
Flavia Piccinni, autrice del libro Bellissime, Fandango Libri
 
Contributi video di Chiara Brambilla e Flavia Piccinni.

A cura del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, di Andrea Balzola e Mara Moscano.
 
RASSEGNA CINEMATOGRAFICA
STORIE DI INFANZIE NEGATE

Polo del ‘900, Sala Conferenze, Corso Valdocco 4/a
 
26 OTTOBRE, ore 18
Bellissima di Luchino Visconti, 1952, 1h55m
 
9 NOVEMBRE, ore 18
El espiritu de la colmena di Victor Erice, 1973, 1h39m, v.o. con sottotitoli italiani
 
16 NOVEMBRE, ore 18
introduce la regista, Rossella Schillaci
Ninna nanna prigioniera di Rossella Schillaci, 2016, 1h22m
 
23 NOVEMBRE, ore 18
La mia classe di Daniele Gaglianone, 2014, 1h32m
A seguire dibattito sulla condizione del lavoro minorile oggi con i rappresentanti dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL), le organizzazioni sindacali e le associazioni impegnate sul tema.
 
30 NOVEMBRE, ore 18
A Ciambra di Jonas Carpignano, 2017, 1h58’
 
7 DICEMBRE, ore 18
Rosetta di Jean Pierre e Luc Dardenne, 1999, 95’ (da confermare)

14 DICEMBRE, ore 18
Iqbal di Michel Fuzellier e Babak Payami, 2015, 85’


A cura dell’Archivio Cinematografico della Resistenza e dell’Istituto per la Memoria e la Cultura del Lavoro, dell'Impresa e dei Diritti Sociali.
TEATRO
20 NOVEMBRE, ore 20.30
Polo del '900, Sala 900, Via Del Carmine 14

COLLA
 
Tratto dal volume Fifa nera/fifa blu (Donzelli editore), lettura scenica con Alessandra Ballerini, scrittrice ed autrice del libro e Antonio Damasco, attore e regista teatrale, con musica dal vivo.
Dieci piccole storie per narrare due facce di una stessa paura: da un lato, la fifa blu di noi che viviamo sulla sponda agiata del mondo e guardiamo i migranti sbarcare, dall’altra la fifa nera di loro, del mistero racchiuso in quegli sguardi.

A cura della Rete Italiana di Cultura Popolare.
 
 
2 DICEMBRE, ore 21
Polo del' 900, Sala 900, Via Del Carmine 14

BOCIA. IL LAVORO MINORILE NEL BIELLESE
TRA OTTOCENTO E NOVECENTO

Il lavoro minorile, quello dei "bocia", è stato una condizione molto presente nel processo di industrializzazione del Biellese. Gli opifici tessili dell'Ottocento e del primo Novecento contavano sulla presenza dei bambini come elemento normale ed essenziale per l'attività produttiva. La difficile realtà dei piccoli biellesi in fabbrica fu svelata nel 1897 da un'inchiesta del giovane Luigi Einaudi, inviato nel Biellese da "La Stampa", pubblicata da Piero Gobetti nel volume "Le lotte del lavoro" del 1924. Quell'esperienza è rielaborata e racconta in un dialogo a flashback tra l'intellettuale antifascista e il futuro Presidente della Repubblica che, attraverso i suoi ricordi, riporterà in vita personaggi e situazioni di una realtà drammatica e sconosciuta.

Sceneggiatura e testi di Danilo Craveia e Marcello Vaudano.
Spettacolo di Ars Teatrando – Compagnia Teatrale di Biella.
A cura DocBi Centro Studi Biellesi e Centro Studi Piero Gobetti.
ATTIVITA' PER LE SCUOLE
27 OTTOBRE ore 10 e ore 12
Polo del ‘900, Sala Conferenze, Corso Valdocco 4/a
 
“SGUARDI DIVERSI SULLA PAURA”

Gli studenti saranno invitati ad indagare il tema della paura attraverso attività che prevedono l'osservazione di immagini fotografiche. Mantenendo il focus sulle immagini si cercherà di dare forma e significato al concetto di paura e ai sentimenti che essa genera per poi condividere in plenaria quanto emerso nei lavori di gruppo.
L’attività è rivolta agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.
Per informazioni e prenotazioni: 011 011 20 780, dal martedì alla domenica 10-18; il giovedì 14-22.

A cura del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà e della Diaconia Valdese – Area servizi di inclusione sociale.
 
10 NOVEMBRE, ore 10
Polo del ‘900, Sala Conferenze, Corso Valdocco 4/a

L’UNICEF NEL MONDO PER LA DIFESA DEI DIRITTI DEI MINORI

A partire da un inquadramento storico sulla nascita dell’UNICEF, sulle sue finalità e gli ambiti in cui opera, l’incontro servirà ad illustrare la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, l’Albero dei Diritti dell’UNICEF e  terminerà con gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile fissati per il 2030.
L’attività è rivolta agli studenti dell’ultimo anno di scuola secondaria di primo grado e delle scuole secondarie di secondo grado.
Per informazioni e prenotazioni: 011 011 20 780, dal martedì alla domenica 10-18; il giovedì 14-22.

A cura del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà e dell’UNICEF Italia.
 

20 NOVEMBRE, ore 10
Polo del ‘900, Sala Conferenze, Corso Valdocco 4/a

L’UNICEF NEL MONDO PER LA DIFESA DEI DIRITTI DEI MINORI

A partire da un inquadramento storico sulla nascita dell’UNICEF, sulle sue finalità e gli ambiti in cui opera, l’incontro servirà ad illustrare la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, l’Albero dei Diritti dell’UNICEF e  terminerà con gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile fissati per il 2030.
L’attività è rivolta agli studenti della scuola primaria e a quelli dei primi due anni di scuole secondarie di primo grado.
Per informazioni e prenotazioni: 011 011 20 780, dal martedì alla domenica 10-18; il giovedì 14-22.

A cura del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà e dell’UNICEF Italia.
FORMAZIONE
CORSO DI FORMAZIONE
INFANZIA E NOVECENTO. VIA DA SCUOLA.
LA DISCRIMINAZIONE E LA PERSECUZIONE RAZZIALE DELL’INFANZIA NELL’ITALIA FASCISTA

Polo del '900, Sala Memoria della Alpi, Via del Carmine 13
Il progetto prevede un corso rivolto agli insegnanti delle classi conclusive della Scuola primaria, per venire incontro a uno specifico bisogno di formazione sulla storia contemporanea per gli studenti più piccoli. È infatti in connessione con le date più sentite del calendario civile che, secondo le indicazioni nazionali, anche nella scuola primaria si introducono temi fondamentali per l’educazione e la cittadinanza.
Il percorso, articolato in tre momenti, intende approfondire la storia dell’esclusione e della violazione dei diritti, in particolare dei più piccoli, durante gli anni del regime fascista. Per maggiori informazioni  www.istoreto.it/didattica/infanzia-e-novecento oppure www.istitutosalvemini.it
 
A cura dell’Istituto di studi storici Gaetano Salvemini, dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” e del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà.
 
16 NOVEMBRE, ore 17.00 
PRIMO INCONTRO
A cura dell’Istoreto.
Lezione quadro di Bruno Maida sul tema della discriminazione e della persecuzione razziale di cui sono oggetto bambini e bambine dal 1938 su scala nazionale e locale.
 
30 NOVEMBRE, ore 17.00
SECONDO INCONTRO
Interventi di Donatella Sasso, Margherita Marengo, Enrico Manera su percorsi didattici relativi a storie e documenti.
 
14 DICEMBRE ore 17.00 - Polo del ‘900, sala memoria delle Alpi
TERZO INCONTRO
Intervento di Claudio Vercelli sul percorso didattico relativo ai luoghi.
Al termine introduzione al percorso di visita all’allestimento permanente “Torino 1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione”, a cura di Federica Tabbò - Servizi Educativi del Museo e presentazione proposte didattiche per le classi.